Perché viviamo disagio psicologico? Perché soffriamo? Perché siamo infelici e insoddisfatti? Perché siamo esseri umani. La nostra natura ci porta verso la ricerca del piacere, la fuga dal dolore e la ricerca di certezze. Il mondo è doloroso, frustrante e in perenne cambiamento. Accettare questa realtà è faticoso per il nostro Cuore, che si rifugia nella magia e costruisce logiche irrealistiche. Soprattutto, cerca il paradiso dell’assenza di fatica e dolore. Per questo la pubblicità, la propaganda, i leader carismatici e i film di Hollywood riescono a convincerci a fare cose assurde e dannose: ci promettono il paradiso, la felicità eterna, se solo…

“Il Cuore Bambino” spiega chiaramente le meccaniche del grande imbroglio alla base di molti disagi psicologici e sociali. Mostra anche in modo semplice e chiaro come risvegliarsi dall’ipnosi di massa, ricomprare l’anima dai venditori di certezze e guardare la realtà in faccia. Ma perché prendersi questo disturbo? Perché rinunciare alle false consolazioni permette di far crescere il proprio Cuore, e di riconnettersi agli altri e al flusso pulsante della vita.

Libri del Cuore... A un anno di distanza dalla prima lettura son cambiate molte cose (in meglio). Grazie a Giandomenico Bagatin

Cristina Zabai

Bel libro, che con linguaggio diretto e chiaro aiuta a “guardare la realtà in faccia”. Lasciare andare via piano piano il nostro cuore bambino e il suo pensiero magico ci risveglia e ci aiuta a crescere.

Emilia Barberio

Questo libro mantiene tutto quello che promette: parla di coraggio e consapevolezza. L'ho trovato allo stesso tempo delicato e semplice ma dotato di una forza travolgente. Nella prima parte con dolcezza ma fermamente distrugge certe nostre illusioni "infantili" su cui si basano dei comportamenti che ci portano all'infelicità personale. Nella seconda uccide con le sue parole la "grande mamma", cioè disintegra il falso mito che la società si prenderà cura di noi e ci spiega invece le logiche delle manipolazioni delle masse che ci vogliono deboli e schiavi, e in fin dei conti non ci permettono di vivere delle vite piene di significato proprio perché basate su scelte nostre e sul nostro "gusto" personale. Il miglior libro di auto-aiuto che abbia avuto la fortuna di leggere. Da acquistare subito per chi è pronto a un bel salto di qualità... e anche per chi tentenna.

Emily
Recensione Macrolibrarsi

Non è un classico manuale di self-help infarcito di ottimismo, ma più un libro di self-awareness. Con una scrittura scorrevole l'autore ci mostra come il pensiero magico e le illusioni ci facciano soffrire inutilmente. Ma offre anche una soluzione a tutto questo patire... quale? La scoprirete leggendo il libro... 😉 Consigliatissimo!

Stefano
Recensione Il giardino dei libri